Sei in possesso di una copia di

"Alle radici del domani"?

In sintesi

Corso di Storia - Edizione AGEDI documenti storici e altro

Un nuovo corso di storia per la scuola secondaria di primo grado, che si compone di tre volumi, scanditi secondo la nuova periodizzazione prevista dalla Riforma. Nell’opera viene riconosciuta l’importanza dei fattori di carattere economico e sociale sull’evoluzione dell’umanità; viene affermata la necessità della conoscenza di base della storia politica; vengono offerti molteplici stimoli alla capacità critica dell’alunno; viene attribuita importanza centrale alla nascita della civiltà europea e occidentale; mira a restituire alla storia il suo tradizionale ruolo di disciplina fondamentale per la formazione civile degli studenti.

Leggi tutto

In ogni capitolo, alla parte narrativa, in cui vengono descritti gli eventi e i fenomeni essenziali, si affianca infatti un vasto apparato integrativo comprendente numerose rubriche che consentono ampliamenti e approfondimenti, nonché la differenziazione dei percorsi di apprendimento a seconda delle necessità e degli interessi individuali degli alunni.

Le rubriche sono dedicate alle vicende dei continenti extraeuropei ( Oltre l'Europa ), alla vita culturale e al costume ( Quadri di civiltà ), alla storia politica e sociale ( Ingrandimenti ), ai documenti e alle letture storiche ( Andare alle fonti ), ai collegamenti con le altre materie ( Richiami interdisciplinari ), alla spiegazione del significato e dell'origine dei vocaboli usati ( Parola di storico ), alle riflessioni che la lettura del capitolo può stimolare ( Pensiamoci su ). Inoltre, alla fine di ogni capitolo, è disponibile una breve sintesi ( Per sommi capi ) in cui sono riassunti gli eventi essenziali.

L' apparato didattico . Ogni capitolo è integrato da un ricco apparato didattico, comprendente questionari a risposta sia aperta sia chiusa, da un ricco supporto di illustrazioni e cartine geografiche e da una rubrica conclusiva, intitolata "Gli occhi della storia" , in cui vengono invitati gli alunni a collocare, nello spazio bianco lasciato accanto a un certo numero di date, gli eventi che vi si sono svolti. Il corredo iconografico - frutto di amplissime ricerche in archivi sia europei sia americani - è inteso non come semplice decorazione bensì quale strumento di conoscenza e di studio; le didascalie sono molto dettagliate: si è voluto, infatti, che non fossero semplicemente evocative, ma che fornissero informazioni complementari al testo.